Noleggio barche a San Teodoro, escursioni a San Teodoro, la storia di San Teodoro Stampa

San Teodoro, ogni anno, è meta di decine di migliaia di turisti attratti dalla bellezza dei luoghi che, unita allo spiccato senso di ospitalità e all'organizzazione, ne hanno fatto un centro turistico di grande importanza. Anche se amministrativamente appartiene alla provincia di Nuoro, San Teodoro si deve considerare, per cultura, tradizioni e dialetto, come parte integrante della Gallura. A breve distanza dall'abitato si distende lo stagno, uno degli ambienti lagunari più interessanti della costa orientale sarda. Assai pescoso, data la comunicazione col mare, ha una superficie di 230 ettari ed è circondato da una Lo Stagno di San Teodororigogliosa macchia mediterranea. Ospita una ricca fauna ornitologica: dalle folaghe ai fraticelli, dagli aironi rossi ai germani reali, che in primavera è possibile scorgere nella variopinta livrea nuziale. Di grande interesse paesaggistico è la zona che si estende lungo il promontorio granitico tra lo stagno di San Teodoro e Capo Ceraso, di fronte alla mole imponente delle isole di Molara e Tavolara. Il paesaggio costiero, nell'alternarsi di insenature, isolotti, calette nascoste, scogli immersi nelle limpide acque, è assai piacevole. La penisola di Capo Coda Cavallo, è costituita da una vasta estensione di basse colline verdeggianti, con pinete e macchia mediterranea che si prolungano per vari chilometri sino all'estrema punta, detta Coda di Lu Furru, dotata di una bellissima spiaggia.


Le spiagge di San Teodoro
Dalla spiaggia de "La Cinta", famosa per la sua sabbia bianca e finissima, a "Cala Brandinchi", che i turisti hanno ribattezzato Tahiti per le trasparenze delle sue acque. Scopri tutte le spiagge di San Teodoro.

La laguna di San Teodoro
Nel cuore dell'Area Marina Protetta di Tavolara - Capo Coda Cavallo, chiusa dalla splendida spiaggia de La Cinta, la laguna di San Teodoro è uno degli angoli più belli della costa gallurese.

Monte Nieddu
A poca distanza dalle spiagge di San Teodoro si erge la catena montuosa di Monte Nieddu, un massiccio granitico ricco di vegetazione dove è possibile organizzare delle escursioni indimenticabili.

L'Area Marina Protetta di Tavolara
L'Area Marina Protetta "Tavolara - Punta Coda Cavallo" istituita il 12 dicembre 1997 con decreto del Ministero dell'Ambiente, è tra i siti più interessanti del Mediterraneo.

Il Museo delle Civiltà del Mare
Il Museo promuove la conoscenza delle problematiche del mare, oltre che ospitare reperti archeologici rinvenuti nel centro abitato di San Teodoro e nelle sue acque, a testimonianza dei traffici marittimi del passato.

Il giardino della Macchia Mediterranea
A Punta Molara, un balcone sul mare di Tavolara e Molara ove sorge il giardino della macchia mediterranea. Un angolo di San Teodoro da visitare assolutamente.

 

 
 

LA STORIA

RISTORANTI SAN TEODORO

ALBERGHI

LE SPIAGGE

DIVERTIMENTO

 

 
 




 
     
 

Skype us

Selezione lingua

  • Italian
  • English
  • Russian
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter