Da visitare

Torre Saracena eretta dai Medici a fine Cinquecento. Dalla caletta sotto la torre si possono scorgere i resti di una grande villa Romana. L’abitato, costituito da case di pescatori, si sviluppa attorno al porto, al lungomare e alla caratteristica Piazza della Dogana, considerata il salotto dell’isola. Tra i monumenti di interesse storico spicca anche la Chiesa della Madonna del Giglio.
Con una bella passeggiata , da qui si raggiunge Giglio Castello, borgo posto nella parte centrale, più alta, dell’isola. Il suo abitato medievale è caratterizzato dall’imponente Rocca Aldobrandesca. L’impronta fortificata venne data dai pisani, che nel XII secolo costruiscono una cinta muraia intervallata da dieci torri. Gli interventi successivi furono fatti dai fiorentini Medici, che acquistarono l’isola nel XV secolo, dopo le scorribande del pirata algerino Barbarossa. Nel borgo medievale si trovano anche due chiese , una dedicata a San Giorgio e l’altra a San Pietro.. Ultima tappa terrestre è Giglio Campese, piccola e moderna località balneare posta sulla costa occidentale dell’isola, caratterizzata dalla cinquecentesca Torre del Campese. Qui ogni anno 16 agosto si organizzano concerti, spettacoli in piazza e fuochi d’artificio per la festa del  patrono San Rocco.

 

 
 

LA STORIA

DA VISITARE

RISTORANTI

ALBERGHI

LE SPIAGGE

 

Giglio, mappa
Giglio, veduta
Giglio, Porto
Giglio, Caletta
Giglio, cala Saraceno
 
 
Giglio, Castello
Giglio, Campese, Torre Saracena
Giglio, Campese
Giglio, Faro
Giglio, La Rocca Aldobrandesca
Giglio, chiesa della Madonna del Giglio