Escursioni d isola di Pianosa Print
Si trova solo 8 miglia a sud dall’estremità è occidentale dell’Elba, ma è difficile distinguerla da troppo lontano perchè è quasi totalmente piatta (l’altezza massima è di 30 metri). Ha una superficie
Di 10,3 chilometri quadrati e un perimetro costiero di circa 14 miglia. Fino al 1997 ospitava un temuto carcere, ora fa parte del Parco dell’Arcipelago Toscano ma vi sono sempre vietati l’ormeggio e la navigazione entro un miglio dalla costa. Non si può purtroppo neppure accedere al meraviglioso porticciolo a Cala San Giovanni, posto sul lato orientale dell’isola, se non in caso di avaria che impedisce la prosecuzione della navigazione. Altri ridossi, comunque inaccessibili, sono a Cala della Ruta, riconoscibile per una torre quadrangolare rossa sul lato sud dell’isola e nel golfo della Botte, sul lato nord ovest. E’ comunque possibile prenotarsi per fare una visita in questa incredibile oasi naturale salendo a bordo delle imbarcazioni della Riserva in partenza da Campo nell’Elba o da Porto Azzurro. Sbarcandovi così comunque scoprite circa 500 specie di piante rare o endemiche, tra quali gli spettacolari esemplari di ulivi centenari fatti piantare da Napoleone, Anche le costruzioni sono particolari, come il Forte Teglia, fatto realizzare sempre dal Bonaparte e occupato sino a poco tempo fa dalla direzione del carcere. Incredibili le Catacombe Paleocristiane, una fitta rete di cunicoli, lunga 200 metri, scavati nella roccia. Impedibile infine un bagno a Cala Giovanna, baia con una spiaggia di sabbia bianca finissima.
 
 
Pianosa, mappa
Pianosa, scoglie
Pianosa, Torre
Pianosa, carcere
Pianosa, carcere
Pianosa, porticciolo
 
 
Pianosa, scogliera
Pianosa
Pianosa, spiaggia sabbiosa
Pianosa, catacombe
Pianosa, Forte Teglia
 
     
 

Skype us

Language selection

  • Italian
  • English
  • Russian
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter